LA CRITICA CRITICA. Quintali di massa critica

ottobre 15, 2008

La criticacritica 2.0 fa le valigie e si trasferisce!!!

Filed under: Uncategorized — lacriticacritica @ 6:09 pm

E’ con estremo piacere che la criticissima redazione  de lacriticacritica annuncia il travagliato parto del nuovo blog che potrete leggere, spulciare, amare, odiare, interpretare, visitare, linkare, commentare ma , soprattutto, criticare al nuovo indirizzo

WWW.LACRITICACRITICA.IT

Annunci

maggio 12, 2008

Forza zio Rocco, LCC è con te!

Filed under: Uncategorized — lacriticacritica @ 8:25 pm
Tags: , ,

L\'artista zio Rocco!

Resisti zio, sei forte e ti mancano ancora 9 anni per arrivare a 100. Non fare scherzi!

dicembre 21, 2007

Ragionier Vega su Radio Flash

Filed under: Uncategorized — lacriticacritica @ 7:09 pm
Ragazzi,domani mattina il nostro amico RAGIONIER VEGA sarà in diretta su Radio Flash.

Mandate i vostri SMS che ci divertiamo. Firmatevi codardi!. Ecco i numeri:

Per chiamare in diretta è 011.611040
Per gli sms 340.2607626

 

 

dicembre 8, 2007

Gioventù bruciata: tutti morti

picassoguernica2.jpg

AGGIORNAMENTO: 31 dic

TORINO – E siamo a 7!

 

dicembre 2, 2007

Serata Anobii

Filed under: Letteratura,Uncategorized — lacriticacritica @ 3:41 pm
Tags: , , ,

Lettori carissimi,

volete farvi 2 risate? Sono pronte le foto della fantastica serata anobii organizzata al Circolo Pueblo di Torino. Guardante un po’ se riconoscete qualche critico critico tra gli anobiini.

Clikka QUI per vedere le foto del grande Lord Lycaone.

E QUI per quelle della luminosa Panda.

dicembre 1, 2007

Concorso a premi: I RECORD FARLOCCHI!

Sono le 10.49 di sabato mattina ( non vi dico il giorno e il mese :-D). E’ appena finita la trasmissone di Roberto Placido su radioflash con ospite Ilario Meandri tanto pubblicizzata su questo blog. A trasmissione conclusa vorrei riproporre in questa (santa!) sede il concorso lanciato scherzosamente in finale di trasmissione: i record farlocchi di Torino! Mi spiego subito con gli esempi portati da Ilario: “Torino ha la piazza più grande d’europa… senza monumento al centro”. “Torino ha l’edificio più alto del mondo… con struttura portante in muratura (la mole)”. “Torino ha la metropolitana più lunga del mondo… che va senza conducente”.

Bisogna dire che Torino sembra essere la città che più condensa in un unico centro così tanti record farlocchi! A voi critici critici propongo di allargare il concorso a tutti i record rigorosamente FARLOCCHI che conoscete. In trasmissione hanno proposto come premio per il vincitore del concorso un portachivi di Giò Pomodoro. Siccome, però, per fare ciò dovremmo prima convincere i redattori di codesto Esimio blog ad aprire il portafogli, propongo per il primo classificato un ben più economico bacio di funnyG o di Rag.Vega (a scelta). Anche su questo tema lascio aperta la discussione

Ora a voi critici critici…

novembre 30, 2007

Radio Flash, diamo i numeri

Filed under: Uncategorized — lacriticacritica @ 7:35 pm

Ragazzi,

domani mattina il nostro amico Ilario Meandri sarà in diretta su Radio Flash. Vi rimando al post qui in basso x info e frequenze. In studio (rigorosamente in silenzio) ci sarà anche il Rag. Vega.

Mandate i vostri SMS che ci divertiamo. Firmatevi codardi!. Ecco i numeri:

Per chiamare in diretta è 011.611040
Per gli sms 340.2607626

novembre 23, 2007

Collage/Collages. Dal Cubismo al New Dada. GAM – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, Torino. Dall’08 ottobre 2007 al 06 gennaio 2008. Su di una recente visita (guidata) alla mostra

Filed under: Arte,Mai dire di aver visto tutto,Uncategorized — lacriticacritica @ 12:16 pm
Tags: , ,

Coloratissimi pezzi di tessuto e ingiallite pagine di quotidiani trasformati in paesaggi, nature morte, ritratti. La rivoluzione dei papiers collés inizia così, Non ricordo, però uiiiIIISSHH cicùUUUUIIIIIIIIIIIIIIIIIIIcskcskrrrrrTRPTRTPgutpppppunF la bellezza oggi, i suoi canoni estetici, con materiali prelevati dalla sfera del quotidiano e incollati sulla tela da Picasso e da Braque

[un gobbo si passa la gola con la mano da parte a parte ndr.] Approfittiamo abusivamente della scientia et ars di Maria Mi Cicù cicù schhhhhhzzzzhzzhhzzzzhzz Break brrreark chmmmmhALEDETTA BANda LARGwiiiiscc RSCicù cic wiishAAnale Brekkkkkqanalessccchhhhhhh shhiul chshsckcanaliiihhhhh… plic Io e Fe Io e Fe Io e Fe uiiiIIISSHH cicùUUUUIIIIIIIIIIIIIIIIIIIcskcskrrrrrTRPTRTPgutpppppunF
uiiiIIISSHH cicùUUUUIIIIIIIIIIIIIIIIIIIcskcskrrrrrTRPTRTPgutpppppunF Maria Mi ci fa da guida da guida da guida abusiva del cut-up consciamente o inconsciamente mutuato da Burroughs, inaugurato con Dada: e dunque, l’atomico il molecolare il microscopico, ma anche il detrito il rifiuto la scoria lo scarto prelevati da un flusso continuo ed isolati – spesso con punte di estrema violenza espressiva da Maria detriti organici di Dubuffet, e l’atto di strappare strappare strappare e ricomporre ricomporre ricomporre momento di energia creativa NON irrazionale come nei lavori newdada di Appel, Jorne, Motherwell, Kline e Rauschenberg di cui è possibile ammirare il monumentale combine Memorandum of Bids. Il collage diventa quindi anche décollage con Hains, Rotella e Villeglé La chiave di tutto è la chirurgìa. Tutto si può sezionare: con un tratto più o meno sottile. APPREZZO Infatti…i cui manifesti lacerati documentano un paesaggio urbano segnato da un carattere caotico ed effimero. In Italia si assiste allo sviluppo della plasticità materica, anche di matrice MOLTO neodada, Mimita di Afro, Baj, Turcato, Tancredi, Novelli, Scialoja Scarpitta e Burri, con i suoi sacchi cuciti in a sense, the dada effulgenge of Hans Arp, Kurt Schwitters and Raoul “dada drummer” Haussmann are the ur-texts of all Outer Limits columns. Schwitter’s monumental Ursonate is disappointingly POSTMODERNO represented only by a three minute extract. Arp’s automatist potery from the painter’s mouth. It’s straight recital, not the text-sound fracture explored by hardline Dadaists. Negli anni ’60 arrivano Lamberti i collage concettuali di Piero Manzoni e IL Giulio Paolini buste della spesa che ripuliscono la superficie della tela sino a ridurla al monocromo, al segno avvolto nel silenzio.

BREAK SUL CANALE!

Oh.

Finalmente.

Mi sentite ora? Sì?

Niente.

Eh.

un altro ragazzo dal pubblico: “Eb, ma che c’entra Mirò con la musica degli Air? ”

AERB LUS ELANAC !

È l’ultima intromissione, promesso.

Panorama sulla Città di Interzona. I bar di East Saint Louis Toodleoo aprono…a volte chiassosi e nitidi a volte fiochi e intermittenti come musica lungo una strada spiazzata dal vento… sembra che la stanza si scuota e vibri tutta. Il sangue e la sostanza di molte razze – neri, polinesiani, mongoli delle montagne, nomadi del deserto, levantini poliglotti, indios – razze non ancora concepite e non ancora nate, combinazioni non ancora avvenute, ti attraversano il corpo.

 

La mostra

Blog su WordPress.com.