LA CRITICA CRITICA. Quintali di massa critica

dicembre 14, 2007

Il mistero del figlio britannico di Hitler

500px-adolf_hitler.png
http://simpsonspedia.net/

Ci risiamo, si torna a parlare dei figli segreti del Fürher! Qualche settimana fa vi avevamo prarlato del libro di J.P. de Sales dove si ipotizzava una diretta discendenza del dittatore iracheno Saddam Hussein da Hadolf Hitler [qui]. Ora vi proponiamo un sunto dell’articolo pubblicato oggi sul corriene on-line che riprende l’argomento e ci aggiorna su nuove ipotesi investigative:
LONDRA (GRAN BRETAGNA) – Finora ci aveva pensato solo il cinema. Con pellicole come «I ragazzi venuti dal Brasile» (1978) in cui uno spietato dottor Mengele creava dei cloni di Hitler e pianificava la loro storia personale affinchè facessero rivivere anche l’anima del Fürher. Ma stavolta c’è chi azzarda di più. Un articolo apparso sul settimanale «New Statesman» e rilanciato poi dal quotidiano «Times» racconta infatti il mistero del presunto figlio britannico di Hitler [qui l’articolo completo]. […] Per due giornali britannici Unity Mitford, l’aristocratica inglese adorata da Adolf Hitler che la riteneva «un magnifico esemplare di femminilità ariana», potrebbe aver avuto un figlio dal Führer, un figlio che – se l’ipotesi fosse confermata- adesso vivrebbe in Gran Bretagna. La Mitford […] ossessionata da Hitler, che apprezzava senza riserve, Unity (che di secondo nome si chiamava Valkyrie) si recò in Germania agli inizi degli anni ’30, riuscendo ben presto a incontrare il suo idolo; e divenne così intima del ristretto circolo attorno al Fürher, da essere considerata dai servizi segreti britannici «la più nazista di nazisti». Ma quando la Gran Bretagna dichiarò guerra al Terzo Reich […] si sparò un colpo alla testa con una pistola dal manico in madreperla. Era poco più che ventenne e la giovne non morì, ma il suo cervello risultò gravemente danneggiato. Ormai invalida, Unity fu riportata in Gran Bretagna, dove – secondo i libri di storia – fu accudita dalla madre e morì, all’eta di 33 anni, nel 1948.
Ci chiediamo, da buoni critici critici: il concepimento… l’atto sessuale intendiamo, sarebbe avvenuto prima o dopo il tentato suicidio?

Annunci

1 commento »

  1. La madre degli stolti è sempre incinta!

    Rag. Vega

    Commento di lacriticacritica — dicembre 14, 2007 @ 1:49 pm | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: