LA CRITICA CRITICA. Quintali di massa critica

novembre 19, 2007

PHILOSOPHIA – Radiografia di un mondo osceno

Filed under: Musica — lacriticacritica @ 7:34 pm

Socrate ubriaco

non si riconosce più

e cerca la sua essenza fuggendo a Katmandou.

E c’è Platone ormai confuso

Che si guarda il primo dito;

non indica più il cielo

sentendosi tradito

 

Epicuro pover’uomo

malato d’amore

rincorre la sua dama

perduta in fondo al mare

lasciando la sua vita ad una triste sorte

la trova giù all’inferno

bussando alle sue porte

 

RIT. Amico che sogni chi pensa, pensa se il tempo ci sta ad aspettare

Amico che studi chi pensa, pensa se il vento può farci volare

 

Zenone frastornato

pagando per un’ora

tradisce l’amor fati

con quello di Pandora

nei viottoli di Cinzio

tra i gemiti e il sudore

bagna la sua notte

in un goccio di liquore

 

Agostino gran cialtrone

fa giochi di prestigio

spacciando la sua truffa

per semplice prodigio

ringrazia e china il capo

al pubblico stupito

poi scappa sul suo ciuco

col fare del bandito

 

RIT. Amico che leggi chi pensa, pensa se il sole ci può riscaldare

Amico che pensi a chi pensa, pensa se il vento può farci volare

“Prendersi gioco della filosofia è fare davvero filosofia.” (Blaise Pascal)

“Dove stiamo andando? Che qualcuno abbia il coraggio di rispondere!”(NdA)

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: